Confindustria: Udine, export verso Usa cresciuto del 36,7%

Gli Usa sono il quarto mercato di sbocco delle aziende della provincia di Udine. Nel 2017 l'export, pari a 368 mln di euro, è cresciuto del 36,7% rispetto al 2016, trascinato da macchinari e apparecchiature (102 mln di euro, +24,5%), prodotti in metallo (64 mln, +170,5%), mobili (57 mln, +12,5%), metallurgia (53 mln, +29%), bevande (13 mln, +6,1%) e alimentari (10 mln, +247,3%). Le importazioni dagli Usa sono diminuite del 31,8%, passando dai 37 mln del 2016 ai 25 mln del 2017. E' quanto è emerso oggi durante un seminario di Confindustria Udine con Rödl & Partner sulle riforme su fisco e immigrazione del presidente Usa Donald Trump. Sull'annunciata introduzione di dazi su acciaio e alluminio, Filiberto Calascibetta, dell'ufficio di Atlanta di Rödl & Partner, ha parlato di "segnale negativo che va a contrapporsi a una riforma fiscale che invece stimola non solo le imprese statunitensi a intraprendere nuove iniziative imprenditoriali. L'effetto negli Usa sarà comunque meno dirompente di quanto si pensi".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mariano del Friuli

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...